Un mare trasparente fra sabbia e scogliera…

GIANNELLA

Sabbiosa, è consigliabile alle famiglie con bambini, per la sua esposizione ai venti settentrionali e il fondale lentamente digradante permette ai più piccoli di giocare in tutta sicurezza nella battigia.

La sua lunghezza è di circa 8 Km ed è quasi interamente costeggiata da una pineta lunga e stretta.

Offre la possibilità di usufruire sia di stabilimenti balneari che di lunghe porzioni di spiaggia libera.

Numerosi sono anche i bar ed i ristoranti in riva al mare.

Il momento più suggestivo che vi si può vivere è sicuramente quello del tramonto, nelle giornate limpide è possibile ammirare sullo sfondo le isole dell’arcipelago toscano e anche la Corsica.

[

FENIGLIA

Di sabbia chiara e fina, collega l’Argentario ad Ansedonia. Sono presenti alcuni stabilimenti
balneari, bar e ristoranti sulla spiaggia, ma soprattutto tanta spiaggia libera.

Alle sue spalle si sviluppa una fitta pineta, la riserva naturale Duna Feniglia. percorribile a piedi o in bicicletta, ci si può addentrare seguendo i sentieri e raggiungere i punti più isolati, dove è possibile incontrare la fauna locale formata principalmente dai daini, ed anche scegliere l’accesso al mare che più vi ispira.

E’ collegata ad Orbetello da una pista ciclabile che la rende facilmente raggiungibile anche senza auto.

TALAMONE

Cala Bagno delle Donne: A picco sul mare sotto la Rocca di Talamone si trova questa piccola caletta, raggiungibile attraverso una stradina che scende dall’irto pendio.

Si trova una piccola spiaggia con attorno la scogliera ed una piattaforma con un piccolo e caratteristico stabilimento balneare.

Il mare limpido e profondo e la ricchezza della fauna marina e del fondale la rendono ideale per interessanti immersioni.

PORTO SANTO STEFANO

Spiaggia i Bagni di Domiziano: Si trova sulla della strada che conduce a Porto Santo Stefano, è una piccola lingua di sabbia, alla cui base sorgeva la villa dei Domizi Enobarbi.

Nelle giornate di bassa marea, riaffiorano dal mare le antiche rovine delle vasche di allevamento dei pesci.

E’ raggiungibile attraverso un piccolo sentiero seminascosto tra gli ulivi.

IL POZZARELLO

Sempre sulla strada che conduce a Porta Santo Stefano si apre questa ampia baia accessibile direttamente dalla strada.

Vi si trova uno stabilimento balneare un ristorante e anche della spiaggia libera.

LA BIONDA

Subito dopo il Pozzarello alla fine del tunnel, dove agli inizi del Novecento transitava il trenino proveniente da Orbetello.

troviamo questa piccola e graziosa caletta.

La spiaggia è libera e la barriera di scogli fa si che al suo interno il mare sia sempre calmo.

LA CANTONIERA

Procedendo verso Porto Santo Stefano dopo la spiaggia della Bionda, incontriamo questa spiaggia molto frequentata soprattutto dai residenti.

Sono presenti sia uno stabilimento balneare con ristorante che la spiaggia libera.

LA CACCIARELLA

Imboccando la Panoramica ed uscendo dal centro abitato di Porto Santo Stefano la prima spiaggia che incontriamo è proprio quella della Cacciarella.

un piccolissimo lembo di sabbia tra due scogliere con dei fondali bellissimi e molto vicina alla Grotta del Turco.

E’ raggiungibile percorrendo un sentiero molto ripido di circa 500 m.

CALA GRANDE

La si può ammirare in tutta la sua bellezza già dalla panoramica, dove i turisti si sentiranno quasi in obbligo di scattare qualche fotografia.

E’ una spiaggia completamente libera, aggiungibile attraverso un sentiero che parte sul lato destro della carreggiata e scende in maniera abbastanza ripida per circa 500m.

La cala è formata da tre spiagge, la bellezza dei fondali la rende meta privilegiata per lo snorkeling.

CALA DEL GESSO

Sicuramente una delle spiagge più belle dell’Argentario, composta da piccolissimi ciottoli.

Si possono ammirare di fronte l’isolotto dell’Argentarola ed all’estremità destra sulla scogliera i resti di una Torre di avvistamento Spagnola del XVI° Secolo.

Si raggiunge percorrendo la strada Panoramica fino al km 5.9 si supera Cala Moresca e si svolta a destra per una stradina chiamata Via dei Pionieri.

Alla fine della discesa si lascia l’auto lungo la strada, si prosegue a piedi superando un cancello con ingresso pedonale, e si scende su di un sentiero asfaltato di circa 700 m.

E’ sicuramente un percorso abbastanza faticoso ma la bellezza di questa insenatura ripagherà ogni sforzo.

CALA PICCOLA

Per raggiungerla si devono seguire da Porto Santo Stefano le indicazioni per l’Hotel Torre di Cala Piccola.

Sulla piccola spiaggia di ciottoli troverete lo stabilimento balneare dell’hotel.

Di fronte alla spiaggia si vede lo scoglio del Corallo, una delle mete preferite dai sub.

MAR MORTO

E’ la cala più selvaggia dell’Argentario, il nome deriva dalla presenza di una barriera naturale di scogli che forma alle sue spalle delle piscine naturali dove l’acqua è sempre calma.

Il fondale di questa spiaggia è tra i più belli dell’Argentario perché ricco di pesci.

Per raggiungerla si deve imboccare da Porto Santo Stefano la Strada del Campone, superare il bivio dell’hotel torre di cala piccola e proseguire fino ad un bivio, svoltare a sinistra e continuare per poco più di 4 km dopodiché sulla destra si noterà il sentiero di circa 500 m che porterà fino al mare.

LE CANNELLE

Altra Baia di una bellezza più unica che rara e dal bel fondale.

Si può ammirare sulla sinistra la Torre delle Cannelle.

E’ presente un bar ma è accessibile ai soli clienti del residence.

Per raggiungerla si deve seguire la stessa strada che porta al Mar Morto, una volta raggiunto proseguire per altri 700 m fino a quando sulla destra noterete un cancello automatico con passaggio pedonale, proseguite a piedi sulla strada asfaltata per 150 m e sarete arrivati a destinazione.

PORTO ERCOLE

ACQUA DOLCE

Un’altra delle più belle spiagge dell’Argentario, dal colpo d’occhio unico e suggestivo, prevalentemente sabbiosa con piccoli ciottoli.

Il fondale è prevalentemente sabbioso con alcuni scogli affioranti.

La spiaggia è libera ma in estate vi è la possibilità di noleggiare ombrellone e sdraio.

Per raggiungerla da Porto Ercole prendere la strada Panoramica e seguire le indicazioni per l’Hotel il Pellicano, poco prima di quest’ultimo troverete un parcheggio e a piedi seguirete il percorso pedonale posto all’ingresso dell’hotel per circa 150 mt che porta direttamente alla spiaggia.

SPIAGGIA LUNGA

Dominata dal Forte Stella, grazie alla sua spiaggia dorata ed al mare cristallino è una delle
spiagge più ricercate.

La spiaggia è libera ma anche qui vi è la possibilità di noleggiare ombrellone e sdraio.

Per raggiungerla bisogna seguire da Porto Ercole la strada Panoramica fino al km 1,55 dove si parcheggia l’auto e si prosegue per il sentiero di circa 200 m molto ripido ma che vale la pena percorrere.

LE VISTE

Sovrastata dalla poderosa Rocca Spagnola è la spiaggia più vicina all’abitato di Porto Ercole al Km 0 della Panoramica.

E’ formata da ciottoli e sabbia, una parte è libera mentre per il restante sono presenti stabilimenti balneari.

Proprio di fronte si può ammirare l’Isolotto che rende il panorama molto piacevole.

ALTRE SPIAGGE

CAPALBIO

Offre 12 km di spiaggia suddivisa tra stabilimenti e spiaggia libera.

Sul tratto di costa si alternano spiagge dal colore dorato che sabbia ferrosa dal colore scuro.

L’acqua sarà sempre limpidissima.

ANSEDONIA

Si trovano due spiagge, una si affaccia verso l’Argentario mentre l’altra sul litorale di Capalbio.

La parte verso l’Argentario è la porzione finale del tombolo della Feniglia.

con la sua pineta e riserva naturale alle spalle.

Nella parte iniziale sono presenti stabilimenti e ristoranti mentre la restante è completamente libera.

La parte che si affaccia verso il litorale di Capalbio ha un arenile di spiaggia fina e scura.

Sicuramente la presenza della Tagliata Etrusca, opera di ingegneria idraulica Romana e lo Spacco della Regina un’insenatura naturale nella roccia rendono questo tratto di spiaggia molto suggestivo.

Anche in questo caso sono presenti bar ristoranti ma anche spiaggia libera.

In entrambe le spiagge il fondo marino si mantiene basso per parecchi metri.